OSTEOPATIA

La prima cosa da fare è individuare le cause che creano le alterazioni posturali attraverso un’analisi osteopatica e posturale approfondita.

Attraverso una serie di test specifici si possono individuare innanzitutto le principali alterazioni che interferiscono con i recettori posturali del corpo, modificandone la postura e causando posizioni corporee scorrette.

Questi squilibri posturali, che inizialmente potrebbero non causare problemi, in un secondo momento potrebbero diventare la causa stessa di problematiche dolorose, anche acute. Ogni singola parte del corpo è in grado di interagire con l'insieme attraverso il movimento, cartina al tornasole della qualità della vita e della salute. 

Attraverso la sua valutazione (analisi della postura e palpazione) è possibile individuare gli eventuali disturbi su cui intervenire attraverso tecniche manuali in grado di correggere i disequilibri e ripristinare le condizioni fisiologiche del movimento e quindi della salute. L'Osteopatia si basa sul considerare l'essere umano come l'unità di corpo, mente e spirito. 

Pur non utilizzando farmaci, rimedi naturali e strumenti medicali o elettromedicali, attraverso la manipolazione dei tessuti, si è in grado di innescare i processi di auto-guarigione di cui è naturalmente dotato l'organismo. I disturbi su cui l'osteopatia può agire interessano l'apparato neuro-muscolo-scheletrico, cranio-sacrale e viscerale. 

Oltre ad essere un valido contributo e supporto nella cura di molte patologie, l'osteopatia si dimostra efficace anche nelle prevenzione e nel mantenimento dello stato di salute.

Le tecniche applicate sono dolci, mirano ad armonizzare le tensioni e gli equilibri tra muscoli, fasce, ossa e sistema viscerale. 

Come evidenziato nella gestione della lombalgia ad esempio, e cosi in molte altre situazioni, riteniamo che una valutazione ed un supporto medico-specialistico e un'integrazione fisioterapica-riabilitativa costituiscano un supporto fondamentale per l'Osteopatia.

 

L’osteopatia tende a “fluidificare” le fasce, i movimenti, a promuovere una respirazione più corretta, toglie blocco vertebrali riequilibrando la posizione di strutture anatomiche.

 

In particolare:

Problemi cranici (torsioni, traumi diretti, cefalea, disturbi dell'equilibrio, otiti, rinofaringiti, sinusiti)

Problemi stomatologici

Problemi circolatori

Problemi viscerali

Problemi neurologici

Qualsiasi tipo di patologia sportiva o ortopedica (esiti di ricostruzione legamento crociata anteriore, lombalgia, cervicalgia ecc.).

 


CRANIOSACRALE

La Terapia Cranio Sacrale è una terapia manipolativa che con leggerissime e minime pressioni sulle ossa del cranio e sulla colonna vertebrale ha la capacità di influenzare il sistema craniosacrale. Grazie ai vari collegamenti tra i sistemi che regolano il funzionamento dell'organismo, quindi, la terapia è in grado di apportare benefici a tutti i livelli: da semplice trattamento anti-stress, essa può essere in grado di riequilibrare la postura, i muscoli, l'apparato gastroenterico e di migliorare la respirazione. Un intervento terapeutico per molti disordini dell'apparato articolare, della fonazione, dello sviluppo cranico, dell'equilibrio posturale e del comportamento di adulti ma anche e soprattutto di bambini.

 

Cosa cura:

emicrania;

dolore cronico al collo e alla schiena;

problemi motori e di coordinazione;

coliche;

autismo;

disordini al sistema nervoso centrale;

problemi ortopedici;

trauma cranico e danni alla colonna vertebrale;disordini infantili;

disabilità linguistiche;

affaticamento cronico;difficoltà digestive;

stress e problemi relazionali;

disordini del tessuto connettivo;

problemi temporo-mandibolari;

disordini neurovascolari;

stress post-trauma;

disfunzioni post-operatorie e post-gravidanza.